link link lights lights
embed test
Altri link disponibili tags

Tutti i santi giorni

Tutti i santi giorni

Guido è una persona gentile. Dotto e appassionato di lingue antiche e agiografia protocristiana, è portiere d’albergo e compagno innamorato di Antonia, che sveglia ogni santo giorno col caffè, due cucchiai d’amore e l’illustrazione di santi, eroi e martiri. Impiegata in un autonoleggio col talento per la musica, Antonia ricambia Guido col medesimo trasporto. Precari nella vita ma saldi nei sentimenti, Antonia e Guido spendono i loro giorni a troppe fermate d’autobus da Roma, condividendo affanni e giardino con un vicinato greve che prova a sopravvivere tra una partita della ‘maggica’ e un figlio sempre in arrivo. A non arrivare mai è invece il loro bambino, desiderato e cercato con ostinazione e pianificazione tra luminari in odore di santità e ginecologhe progressiste. Assistiti, nella fecondazione artificiale e nel quotidiano tangibile, dal loro inalienabile amore, Antonia e Guido si perderanno per ripartire un’altra volta, (ri)chiamando l’attacco della loro canzone. Fonte trama